Indicazioni nazionali per il curricolo di Tecnologia

Proiezioni Ortogonali di un piano generico

Un piano può essere determinato da tre suoi punti qual- siasi, non allineati (T1, T2, T3), oppure da una retta e un punto del piano stesso: in questo secondo caso, il piano generico a, comunque inclinato, lascia sul P.O. e sul P.V. due tracce lineari, rispettivamente t1a e t2a, che si intersecano sulla L.T. Il punto O, proiezione di un generico punto X del piano sulla L.T., serve per ricostruire la posizione esatta del punto (X2), cioè della proiezione della traccia sul (P.V.). Nel disegno tridimensionale, per maggior evidenza, è stato inserito anche il P.L., con la relativa traccia t3a.
 

Proporzioni corpo umano

 

Procedimenti di estrazione e di lavorazione

Come abbiamo già visto, molti materiali che si utiliz- zano nella fabbricazione dei vari prodotti hanno la loro origine in natura. I materiali originali, come i tronchi degli alberi, i minerali, le rocce e il petrolio, vengono chiamati materie prime. A partire dalle materie prime si ottengono i materiali semilavorati, con i quali vengono fabbricati gli oggetti. In questo processo intervengono un grande numero di industrie. Queste si possono classi care in:
 

Come si costruisce una casa

Nella maggior parte dei casi, i lavori di cantiere sono molto simili tra loro, poiché gli edifici possiedono un insieme strutturale uniforme e ben definito: di solito, si crea uno scheletro in cemento armato e lo si tampona con murature di laterizio. Naturalmente, per costruire una casa si parte dallo scavo di fondazione e si arriva gradualmente al tetto. Le strutture in cemento armato, soprattutto i solai piani (o solette), hanno bisogno di puntellamento e di un mese di pausa per consolidarsi (il cemento armato, infatti, giunge a maturazione dopo 28 giorni). Generalizzando, negli edifici destinati ad abitazione abbiamo:
 

Come nasce una lastra di vetro

La tecnologia produttiva del vetro piano ha subito, a metà del Novecento, una decisiva innovazione con l’introduzione del processo float, che ha sostituito i precedenti sistemi di tiratura. Un tempo la pasta vetrosa veniva fatta passare attraverso una serie di rulli metallici, che la obbligavano a compiere un percorso prima verticale e poi orizzontale. Il procedimento float avviene invece nel modo seguente:
 

Simboli celtici

 

Norme per la raccoltra dei funghi

 

Tutti pazzi per la chimica

 

Il disegno: tipologie e funzioni

“Un disegno vale mille parole”: così diceva Confucio nel V secolo a.C. Ma che cosa significa disegnare? Disegnare significa, anzitutto, effettuare una lettura della realtà che ci circonda: quando disegniamo, con qualunque mezzo e per qualsiasi fine, dobbiamo osservare attentamente, cercare di memorizzare e collegare ciò che abbiamo visto al movimento della nostra mano che traccia segni sul foglio.
 

Ciclo di vita di un prodotto

Ma qual è il ciclo di vita di un prodotto? Qual è il percorso dall’ideazione, alla fabbricazione, al consumo e al suo abbandono come rifiuto? Osserva la mappa sottostante, che visualizza in modo schematico tale percorso. Ogni prodotto è frutto di un’attenta progettazione, che prevede tempi, costi, materiali e tecnologie per la sua fabbricazione. Il ciclo produttivo prevede la trasformazione di materiali mediante macchine (e quindi ha bisogno di energia) e deve essere supportato da una serie di servizi (approvvigionamento di materie prime, trasporto, magazzinaggio, ecc.) che formano la catena logistica.
 

Caratteristiche e proprietà delle fibre tessili

Numerose sono le varietà di fibre tessili, per cui esistono tra esse notevoli differenze di caratteristiche e proprietà. In generale, possiamo affermare che tutte le fibre possiedono buone proprietà meccaniche e tecnologiche, come evidenziato dallo schema riportato sotto.
 

Classificazione delle fibre tessili

Il modo più ovvio di classificare le fibre tessili è di suddividerle in base alla loro origine: avremo così fibre naturali (animali, vegetali, minerali) e tecnofibre (artificiali e sintetiche). Nello schema sono riportati i principali tipi di fibre, suddivisi per provenienza: alcuni nomi sono ormai familiari, altri del tutto nuovi, anche se molto usati nei capi d’abbigliamento.
 

Che cosa dobbiamo sapere sui materiali

I materiali sono molto diversi tra loro: ciascuno presenta caratteristiche proprie e offre spunti didattici per attività diverse. Per le nostre esigenze di studio e per acquisire un metodo di lavoro efficace, possiamo inizialmente considerarli solo da un punto di vista generale e soffermarci in prevalenza sugli aspetti tecnologici. Risulta quindi opportuno approfondire i seguenti aspetti:
 

Scienza e ingegneria dei materiali

La ricerca, in Tecnologia, assume un ruolo fondamentale: per questo è interessante vedere quali strade tecnologicamente avanzate sta oggi percorrendo la ricerca nel campo dei nuovi materiali. A tal proposito, sono state introdotte nuove discipline universitarie, come Scienza e Ingegneria dei materiali, che si occupano in modo dettagliato della sperimentazione di nuovi materiali. L’ingegneria dei materiali trova applicazione in ogni tipo di attività di produzione di manufatti, nei settori dei servizi e della ricerca e sviluppo.
 

Are we wired for Mobile Learning

 

Orti sospesi, ome coltivare un orto-giardino sul balcone tutelando la biodiversità

Questo piccolo manuale vi guiderà in modo semplice e divertente alla realizzazione e alla cura di un orto-giardino sul balcone, un piccolo spazio di ristoro attraverso cui ridurre l’impatto ambientale della vostra famiglia e autoprodurre aromi, piccoli frutti, verdure ed erbe. Oltre a offrirvi tutte le indicazioni necessarie per la coltivazione naturale e biologica, vi insegnerà a realizzare con materiali di recupero vasi, compostiere, semenzai, mangiatoie.
 

Imparare a cercare su Google in 5 Mosse

 

166 miliardi il fatturato 2016 dei grandi elettrodomestici

Il fatturato complessivo mondiale del mercato dei grandi elettrodomestici raggiungerà quota 166 miliardi di euro nel 2016. La quota degli elettrodomestici da incasso ha raggiunto per prima volta il 40% del fatturato globale, con un aumento del 7% rispetto all’anno precedente mentre i prodotti da libera installazione si sono fermati al 5% di crescita rispetto al 2015. Tra gli apparecchi che si segnalano per la loro crescita in Europa ci sono forni con funzione di cottura e vapore che hanno registrato un +34% nel primo semestre 2016. (fonte: GFK)
 

HI-SHARE

Sondaggio realizzato dalla Comunity HI_FIEND di Media World sul sharing economy, cioè il consumo collaborativo nei trasporti, nei viaggi, nei servizi e nei beni.
 

156 miliardi le applicazioni installate nel mondo nel 2015

Nel 2015 nel mondo sono state installate su smartphone e tablet circa 156 miliardi di applicazioni, tra gratuite e a pagamento, che hanno generato un fatturato diretto (non derivato da pubblicità) di circa 34 miliardi di dollari.
 

Sicurezza elettrica

PDF sulla sicurezza elettrica
 

Solidi 3D

Galleria di immagini - Semplici solidi in 3D.
 

Storia delle materie plastiche

Si conoscono da molto tempo prodotti naturali, per lo più derivati dal regno vegetale (caucciù), animale (corno) o minerale (ambra), che possiamo considerare le prime materie plastiche della storia. Le loro proprietà furono oggetto di curiosità, ma non suggerirono particolari utilizzi.
 

Tipi di assonometrie

Le proiezioni assonometriche sono proiezioni parallele, poiché il centro di proiezione è posto all’infinito e i raggi proiettanti sono paralleli fra loro. Tuttavia possono essere oblique od ortogonali, in relazione all’inclinazione che facciamo assumere ai raggi proiettanti rispetto al quadro assonometrico.
 

Il diario di laura

il diario di Laura - unità didattica sul latte.
 

Motociclette

Galleria di immagini - Le motociclette.
 

Uomo e tecnologia

L’uomo per vivere deve soddisfare i bisogni primari come la fame e la sete, dormire, abitare in una casa accogliente,mantenere l’organismo in buona salute. Vengono poi i bisogni di tipo psicologico e sociale. La tecnologia, mediante le attività economiche, contribuisce al benessere dell’uomo e allo sviluppo della società, soprattutto per quanto riguarda i bisogni primari, fornendo oggetti, strutture e servizi.
 

Architetture nel mondo

Galleria di immagini - vecchie macchine fotografiche.
 

Il cibo

 

Vecchie macchine fotografiche

Galleria di immagini - vecchie macchine fotografiche.
 

Il cotone

La pianta del cotone appartiene alla famiglia delle malvacee (genere Gossypium). Cresce nelle zone tropicali, o comunque in zone molto calde e ricche d’acqua, raggiungendo anche i due metri d’altezza. La fibra si ricava dai peli che ricoprono i semi di tale pianta.
 

Aviazione

Galleria di immagini - Aviazione.
 

La concia

La concia è l’operazione principale di tutto il processo per ottenere il cuoio. L’azione della concia è dovuta alla presenza di sostanze chimiche particolari (enzimi), oppure vegetali (il tannino) che rendono la pelle imputrescibile (cioè non marcisce) e impermeabile; ulteriori operazioni meccaniche ne aumentano tenacità e resistenza, trasformandola in cuoio.
 

Manuale CAD - Politecnico di Milano

Politecnico di Milano - Facolta di Ingegneria. Corso di disegno CAD - prof. Riccardo Bianchini
 

Le trasformazioni isomorfiche

Le trasformazioni isomorfiche sono quei movimenti nel piano che fanno conservare alla figura gli stessi angoli ma ne variano le dimensioni dei lati rispetto alla figura originale: sono l’omotetia e la similitudine.