competenze tecnologiche

Hai mai osservato un arcobaleno?Questa spettacolare apparizione che illumina il cielo di burrascose giornate, durante o subito dopo il passaggio di un temporale, ha da sempre incuriosito e appassionato popoli di tutte le parti del mondo, suggerendo miti e leggende che si perdono nella notte dei tempi.

“Che ore sono? Quanto pesi? Che distanza c’è tra Roma e Milano? Qual è stata la temperatura massima di oggi a Catania? Quanti joule forniscono questi cracker?... “. Sono domande piuttosto familiari e comuni, domande di tutti i giorni, cui possiamo rispondere facendo riferimento a misure.

Molto probabilmente, se ti chiedessero di descrivere la penna con cui solitamente scrivi, utilizzando anche disegni o schizzi, ti esprimeresti in termini simili a quelli usati sopra da un tuo coetaneo. La descrizione che ne risulta, per alcuni aspetti accettabile e rispondente al vero, è comunque frammentaria, incompleta e piuttosto approssimativa.

Nella maggior parte dei casi, i lavori di cantiere sono molto simili tra loro, poiché gli edifici possiedono un insieme strutturale uniforme e ben definito: di solito, si crea uno scheletro in cemento armato e lo si tampona con murature di laterizio. Naturalmente, per costruire una casa si parte dallo scavo di fondazione e si arriva gradualmente al tetto. Le strutture in cemento armato, soprattutto i solai piani (o solette), hanno bisogno di puntellamento e di un mese di pausa per consolidarsi (il cemento armato, infatti, giunge a maturazione dopo 28 giorni). Generalizzando, negli edifici destinati ad abitazione abbiamo:

Consolle per videogiochi, monitor del computer, videoterminale per servizi telematici, televisori domestici…

Un’occhiata al display del telefonino e sappiamo subito che ore sono. Nell’antichità, invece, per misurare il tempo si usavano contare periodi o ritmi, come, per esempio, il battito del cuore o i pulsare del sangue nelle vene del polso, l’alternarsi del giorno e della notte, il ciclo delle stagioni.

L’uomo ha sempre concepito a sua misura lo spazio circostante, limitandosi a misurare grandezze alla sua portata. Di recente però gli spazi si sono “dilatati” e d’improvviso ci vediamo costretti a misurare distanze che vanno dall’infinitamente piccolo (nanomateriali, virus, batteri, cellule) all’infi nitamente grande (come le distanze tra alcune galassie o il diametro del Sistema solare), costringendo la tecnica a fornirci strumenti sempre più efficaci e precisi.

La misurazione di pesi e masse si è resa necessaria con il diffondersi del commercio e anche nelle antiche civiltà è facile trovare numerose testimonianze di bilance e pesate. Gli antichi soppesavano con le palme delle mani due oggetti, verificando per confronto quale dei due fosse più pesante: da qui nacque l’idea di una bilancia a due piatti, su cui poggiare da una parte i pesi e dall’altra la merce da pesare, collegati a due bracci sorretti da un ritto che li teneva in equilibrio.

Temperatura e pressione sono grandezze interessanti non solo per i meteorologi ma anche per numerosi altri campi d’applicazione (medicina, meccanica, idraulica, ecc.).

PDF sulla sicurezza elettrica