legno

Malgrado negli ultimi decenni nella crescita nell’utilizzo di altri materiali come le plastiche, metalli ecc..., il legno continua ad essere un materiale molto utilizzato grazie alle sue eccellenti caratteristiche e proprietà. Vediamo le principali caratteristiche e propietà del legno.

Ma qual è il ciclo di vita di un prodotto? Qual è il percorso dall’ideazione, alla fabbricazione, al consumo e al suo abbandono come rifiuto? Osserva la mappa sottostante, che visualizza in modo schematico tale percorso. Ogni prodotto è frutto di un’attenta progettazione, che prevede tempi, costi, materiali e tecnologie per la sua fabbricazione. Il ciclo produttivo prevede la trasformazione di materiali mediante macchine (e quindi ha bisogno di energia) e deve essere supportato da una serie di servizi (approvvigionamento di materie prime, trasporto, magazzinaggio, ecc.) che formano la catena logistica.

Esistono vari sistemi di classificazione delle essenze legnose in relazione alla provenienza dell’albero, alle sue caratteristiche e ai possibili usi. In base alla provenienza, i legni si distinguono in nostrani (europei e nordamericani) ed esotici (asiatici, africani e sudamericani); per le caratteristiche.

L’albero è materia organica vivente e, il suo legno può presentare numerosi difetti che spesso ne pregiudicano l’utilizzo tecnologico. Il tronco viene facilmente aggredito da insetti, muffe e parassiti che intaccano la corteccia e penetrano all’interno, producendo carie, infradiciamento e altri inconvenienti.

Nell’ambito produttivo, per legno si intende il tessuto vegetale, che costituisce il tronco, i rami e le radici degli alberi. Il percorso produttivo inizia nelle foreste, gli alberi vengono abbattuti, e prosegue nelle segherie, per un periodo di essiccamento, escono i semilavorati, adatti alle più svariate lavorazioni.

Se operiamo una sezione trasversale del tronco di un albero, possiamo osservarne la costituzione. La parte più esterna, più o meno sottile, ma quasi sempre ruvida, dura e resistente, è la corteccia: ha il compito di proteggere il tronco dai parassiti e dagli agenti atmosferici.