Gli usi della plastica

Le materie plastiche sono facili da produrre, sono dotate di ottima lavorabilità e, sono usate in moltissimi settori. La tecnologia, miscelando diverse componenti, è in grado di fabbricare resine dotate di proprietà meccaniche e tecnologiche molto estese e quindi adatte a molteplici usi.

Gli usi della plastica, oggi

Inizialmente l’uso prevalente era indirizzato alla sostituzione dei materiali tradizionali nella costruzione di oggetti vari. Oggi, invece, le materie plastiche trovano una loro precisa collocazione in tutta una serie di applicazioni esclusive.
Possiamo distinguere tre ambiti di utilizzo principali:

  • materie plastiche propriamente dette (termoplastiche e termoindurenti), da stampaggio di oggetti vari e per vernici;
  • fibre sintetiche, materie plastiche che si possono filare e tessere;
  • elastomeri (o gomme), materie plastiche dotate di eccellente elasticità, usate per fabbricare pneumatici e altri oggetti.

La classificazione Ateco prevede ulteriori specificazioni:

  • semilavorati di materie plastiche: lastre, fogli, blocchi, pellicole, lamelle, strisce da usare in svariati prodotti;
  • prodotti finiti in materie plastiche: tubi rigidi e flessibili e loro accessori
  • imballaggi in materie plastiche: sacchi, sacchetti, scatole, casse, bottiglie;
  • articoli per l’edilizia: porte, finestre, persiane, avvolgibili, tendaggi in plastica,  rivestimenti per pavimenti, pareti e soffitti, in rotoli e in forma di piastrelle, apparecchi sanitari ecc.
  • gomma sintetica in forme primarie: copertoni in gomma per veicoli, pneumatici, gomme piene e semipiene; rigenerazione e ricostruzione di pneumatici.

Altri prodotti in gomma e altri articoli in materie plastiche:

  • lastre, fogli, nastri, barre, profilati in gomma, tubi rigidi e flessibili, nastri trasportatori e cinghie di trasmissione in gomma;
  • rivestimenti in gomma per pavimenti, prodotti tessili gommati, corde e funi in gomma, filati e tessuti gommati, anelli e guarnizioni in gomma, materassi di gomma gonfiabili, tappetini di gomma;
  • oggetti per servizi da tavola, utensili da cucina, giocattoli ed oggetti vari;
  • caschi, visiere ed altri copricapo, pezzi isolanti, apparecchi per l’illuminazione, oggetti per l’ufficio e per la scuola, articoli di abbigliamento, guarnizioni per mobili.

L’elenco, lunghissimo e non esaustivo, è più che sufficiente per farci capire l’importanza e la diffusione della plastica nella vita quotidiana, nel lavoro e nel tempo libero